Terra Madre Salone del Gusto 2016: un’ottima edizione!

salone-del-gusto-2016

Nei cinque giorni di Terra Madre Salone del Gusto le “sentinelle dei rifiuti” hanno aiutato espositori e visitatori a riconoscere e conferire correttamente le varie tipologie di rifiuto.

“C‘è chi ha visto gente visibilmente contenta e sollevata quando venivano a conoscenza che tutti i bicchieri e le stoviglie di questo Salone erano compostabili e potevano essere conferite nell’organico”.

Anche per la rinnovata formula dell’edizione 2016, il Salone ha confermato il suo impegno nella riduzione dell’impatto ambientale di una manifestazione importante e di provato successo.

“Quando venivano spiegate alcune informazioni pratiche sulla raccolta differenziata, appariva chiara la disponibilità a recepire e a comportarsi di conseguenza” è stato il commento di uno dei volontari.

E ancora: “Soprattutto creava sollievo e sorrisi sapere di poter conferire tutti insieme i resti di quanto mangiato, dai bicchieri alle stoviglie, dai resti di cibo ai tovaglioli”.

Gaetano Pascale, presidente di Slow Food Italia, al termine della prima edizione di Terra Madre Salone del Gusto nel cuore di Torino ha dichiarato:

«La scommessa di Terra Madre Salone del Gusto 2016 per Slow Food era principalmente politica, culturale, sociale: affermare che il buono, pulito e giusto è un diritto di tutti e tutti devono poter dunque essere partecipi. L’edizione 2016 è una pietra miliare, come il 1998, quando ha esordito il Mercato e c’è stato un boom di visitatori al Lingotto, come il 2004, quando è nata Terra Madre».

Tantissime le persone che hanno passeggiato nei luoghi dell’evento, incuriosite dai prodotti dei molti espositori italiani e stranieri e affascinate dalle storie dei 7000 delegati di Terra Madre arrivati da ogni parte del mondo.

Ecco i numeri della manifestazione:

  • oltre 5000 persone che hanno partecipato ai dibattiti e alle conferenze
  • altrettanti i visitatori seduti fianco a fianco con i delegati nei Forum di Terra Madre
  • più di 1600 gli incontri B2B

 

 

condividi
06/10/2016