Sostenibilità

Ecozema cresce ancora con l’acquisizione di Minimo Impatto

Ora è ufficiale: Ecozema ha finalizzato l’acquisto della maggioranza delle quote di Minimo Impatto società di Roma, tra le prime a specializzarsi nella vendita on line di stoviglie biodegradabili e compostabili e già piattaforma distributiva e commerciale di Ecozema per il centro-sud Italia.

L’obiettivo dell’operazione era quello di aumentare la presenza sul mercato e consolidare il core business e grazie a questo le due aziende svilupperanno sinergie dal punto di vista logistico e commerciale, offrendo un più ampio assortimento di prodotti, rapidità e capillarità della rete distributiva, in particolare al centro-sud.
L’operazione ha beneficiato del supporto finanziario e strategico di a|impact, già presente nel capitale sociale di Ecozema con una quota del 30%, a sostegno della proprietà storica, la famiglia Munarini, e dell’AD e socio Armido Marana.

«Siamo tra i principali fornitori di Minimo Impatto e questa operazione ci aiuterà a migliorare il servizio offerto alla nostra clientela, differenziando alcuni segmenti di mercato in modo da poter aumentare la nostra presenza, mantenendo un elevato servizio» afferma Armido Marana, Ceo di Ecozema, «Il nostro settore sarà oggetto di profondi cambiamenti legati alle nuove normative e le diverse competenze acquisite dalle due aziende potranno lavorare in sinergia per rispondere velocemente a tutti i nostri collaboratori e clienti».

«La collaborazione tra le due aziende», aggiunge Giuseppe Avolivolo fondatore di Minimo Impatto, «oggi diviene ancora più organica e ci permetterà di specializzare ulteriormente i servizi offerti, a beneficio dei clienti».

condividi
04/10/2023

Pubblicato il Report di sostenibilità di “The Economy of Francesco”: anche Ecozema tra i portatori di valore dell’evento.

116 tonnellate di CO2 equivalente: a tanto ammonta il risparmio di emissioni ottenuto grazie alle preventive Azioni di Custodia del Creato messe in atto dagli organizzatori di The Economy of Francesco lo scorso Settembre ad Assisi, insieme ai portatori di valore dell’evento tra cui Ecozema. 

Il report redatto da Sisifo srl – Società Benefit, che ha ideato e coordinato il piano di sostenibilità dell’evento, ha evidenziato nella Carbon Footprint realizzata con Ecam Ricert, che rispetto alle 143 tonnellate stimate con l’adozione di soluzioni standard, se ne sono emesse meno di 30.

Le azioni intraprese nelle aree degli allestimenti, della riduzione dei materiali monouso in plastica, della raccolta differenziata e della ristorazione, hanno portato ad risultato di portata straordinaria per il mondo ecclesiale e non solo, dimostrando che l’applicazione di un sistema economico circolare sia un’azione concreta ed efficace per limitare l’impatto dell’Uomo sulla Terra, e non solo durante gli eventi.

In questo contesto virtuoso, e nell’ambito delle sue attività con “finalità di beneficio comune” in conformità con il suo status di Società Benefit, l’apporto di Ecozema si è concretizzato nella fornitura di posate in bioplastica Mater-Bi, biodegradabili e compostabili, conformi alla norma tecnica UNI EN13432 e conferite poi con la frazione organica. Tutte le schede tecniche dei prodotti sono state messe a disposizione del team tecnico incaricato di analizzare e calcolare le emissioni.

L’AD di Ecozema – Armido Marana – ha commentato: “The Economy of Francesco, con i suoi risultati ambientali, dimostra chiaramente che se c’è la volontà, le emissioni climalteranti si possono ridurre. Siamo quindi fieri – continua Marana – di avere contribuito con i nostri prodotti. Mi auguro che l’esempio del Comitato Organizzatore possa essere seguito da tante altre realtà.”

Scopri com’è stato possibile ottenere questi risultati leggendo il report completo qui.

condividi
12/05/2023

Il piatto più amato al mondo è in gara: la Pizza è protagonista a Parma insieme ad Ecozema.

Dal 18 al 20 Aprile si svolgerà presso il Palaverdi di Parma, all’interno del Polo Fieristico, l’annuale Campionato Mondiale della Pizza, l’evento internazionale che riunisce oltre 770 pizzaioli e chef per una gara serrata con protagonista il piatto più amato al mondo.

Oggetto di ricerca e continua evoluzione, questo piatto si presenta nelle più diverse forme: dalla sempre amata Margherita, alla moderna versione Gourmet, in Teglia o in Pala. Ognuna di queste versioni sarà tema di gara, ma non mancheranno anche prove di velocità, in coppia o per creare la pizza più larga.

Anche quest’anno Ecozema sarà presente all’appuntamento, fornendo prodotti biodegradabili e compostabili certificati che contribuiranno ad abbattere l’impatto ambientale dell’evento. Il piatto triangolare, ad esempio, è perfetto per servire una sfiziosa pizza, sia ad un evento internazionale che durante una serata tra amici.

Appuntamento dunque da oggi fino a giovedì 20 Aprile in Viale delle Esposizioni 393/A a Parma per addetti al settore e non. Per maggiori info: https://campionatomondialedellapizza.it/

condividi
18/04/2023

Sport e sostenibilità: Ecozema official partner de La Ciaspolada 2023

Il 2022 sta per concludersi, ma il 2023 inizia subito alla grande con un classico e imperdibile appuntamento sportivo.

Sabato 7 gennaio infatti si svolgerà a Fondo, frazione di Borgo d’Anaunia in Val di Non, la 49^ edizione de La Ciaspolada: evento che, dal 1973, accoglie nella fiabesca valle trentina migliaia di persone pronte a partecipare come atleti, come amatori o come semplici spettatori alla corsa con le ciaspole.

Suddivisa in due sezioni, una agonistica dedicata agli atleti e una ludico motoria dedicata a chiunque abbia voglia di divertirsi sulla neve, La Ciaspolada si articola lungo un percorso di circa 7 km che si sviluppa su un itinerario pianeggiante o con lievi dislivelli.

Per partecipare a La Ciaspolada è necessario iscriversi. Le modalità d’iscrizione sono due: attraverso il modulo cartaceo da scaricare, stampare e compilare oppure mediante l’iscrizione online, cliccando QUI.

Come ogni anno, Ecozema è official partner dell’evento, fornendo le stoviglie biodegradabili e compostabili per i momenti di ristoro, al fine di ridurre l’impatto ambientale della manifestazione. Anche grazie a Ecozema, dunque, lo sport incontra la sostenibilità!

Appuntamento a sabato 7 gennaio 2023, ore 10:30, a Fondo (Borgo d’Anaunia) – Val di Non.

Per maggiori informazioni, visita il sito www.ciaspolada.it

condividi
30/12/2022

Ecozema tra i partner del Progetto Lucensis

Ecozema ha aderito al Progetto Lucensis: iniziativa promossa dall’Arcidiocesi di Lucca e dal nostro partner Sisifo – Società benefit con il quale condividiamo la volontà di valorizzare percorsi di ecologia integrale atti a favorire la transizione ecologica.

Il progetto mira ad avviare percorsi concreti di abbattimento dell’impatto ambientale delle strutture e delle attività parrocchiali e diocesane.

Lucensis si caratterizza per l’approccio sistemico alla sostenibilità nella sua triplice declinazione ambientale, economica e sociale, a partire dalle CERS – Comunità Energetiche Rinnovabili e Solidali volte a contrastare la povertà energetica e a fronteggiare la crisi climatica.

A ciò si aggiunge la volontà di diffondere buone pratiche sostenibili mediante attività di informazione e di disseminazione per sensibilizzare le comunità all’adozione di stili di vita maggiormente sostenibili attraverso la gestione responsabile delle risorse a disposizione.

Ispirandosi all’enciclica Laudato si’ di papa Francesco e alle riflessioni maturate in occasione della 49a Settimana Sociale dei Cattolici Italiani, durante la quale sono state indicate quattro piste di conversione ecologica (comunità energetiche, finanza responsabile, consumo responsabile, proposta dell’alleanza), Lucensis presenta come aree di intervento alcuni temi cardine presenti anche nell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile stilata dall’ONU (solo per citarne alcuni: energia, acqua, educazione ambientale, economia e finanza).

Animata dagli stessi valori che contraddistinguono le altre realtà coinvolte, Ecozema si è inserita nella rete di partner del progetto per condividere la propria esperienza e contribuire, anche attraverso la fornitura di prodotti biodegradabili e compostabili certificati, a ridurre l’impronta ecologica durante gli eventi organizzati nell’ambito di Lucensis.

Per maggiori informazioni, visita il sito www.lucensis.org

condividi
20/12/2022
precedenti successivi