Sostenibilità

Il nuovo logo Ecozema: erede di una storia di sostenibilità che evolve

Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma”: così Antoine-Laurent de Lavoisier ha sintetizzato i processi che avvengono in natura.

Ci siamo ispirati alle trasformazioni così come avvengono in natura e abbiamo deciso di trasformare la nostra immagine a partire da quello che facciamo e da come lo facciamo. (altro…)

condividi
10/10/2017

Ecozema: portatore di valore nel Progetto Fra’ Sole ad Assisi

Il complesso monumentale del Sacro Convento di Assisi è un luogo intriso di storia e spiritualità, ma negli ultimi anni ha anche assunto un ruolo di primo piano in ottica di transizione ecologica grazie anche al Progetto Fra’ Sole. Questo progetto sistemico di sostenibilità, comprendente la Basilica Superiore, la Basilica Inferiore, la Tomba di San Francesco, il Convento e la Selva, è stato un catalizzatore per il cambiamento positivo nell’impatto ambientale dell’intera area.

Ecozema ha accettato fin dal 2017 di essere coinvolta in questo percorso di sostenibilità: la sua partecipazione attiva, insieme a quella di una consolidata rete di partner leader nell’economia circolare e nella finanza etica, ha contribuito ad evitare ogni anno l’emissione di ben 775,10 tonnellate di CO2 eq.

Il report tecnico è stato presentato durante il Convegno che si è tenuto lo scorso 7 Novembre a Ecomondo dal titolo “The Ecology of Francesco: percorsi di Ecologia Integrale”. Nel corso dei lavori sono stata fornita una panoramica dettagliata delle Azioni di Custodia del Creato messe in atto dal 2017 al 2022, con particolare attenzione al loro impatto rispetto all’impronta carbonica. La riduzione delle emissioni annue del 70,70% rispetto alle emissioni iniziali, equivalente a 332,16 tonnellate di CO2 eq, è un risultato straordinario che dimostra l’efficacia e l’impegno della Comunità dei Frati Minori Conventuali nel suo percorso verso la sostenibilità.

Il riconoscimento stesso del Progetto Fra’ Sole come pratica di riferimento per la sezione “Business model e innovazione – gestione sostenibile edifici” nel rapporto tecnico UNI/TR 11821:2023 è una conferma tangibile del successo di questa iniziativa, provando che la sostenibilità può essere integrata con successo nei luoghi più sacri e culturalmente significativi.

Un aspetto chiave di questo processo – ha sottolineato il Cardinal Mauro Gambetti – è la formazione delle comunità dei portatori di valore. Queste ultime vanno oltre il ruolo tradizionale di partner o sponsor: si compongono di individui e organizzazioni che condividono la stessa missione di preservare il nostro pianeta, per affrontare sfide ambientali complesse e promuovere un’ecologia autentica.” Con questo spirito, siamo particolarmente lieti di essere parte di questa comunità.

Rivivi i momenti salienti del Convegno e scarica il report di sostenibilità completo qui https://www.sisifo.eu/ecomondo2023/ 

condividi
28/11/2023

Ecomondo 2023: Ecozema all’avanguardia nella Sostenibilità

Con l’edizione 2023 di Ecomondo, il principale evento europeo dedicato alla transizione ecologica e alla promozione di modelli economici circolari e rigenerativi in programma al Rimini Expo Center dal 7 al 10 Novembre, Ecozema rinnova il proprio impegno nella promozione della sostenibilità.

Anche in questa edizione, Ecozema parteciperà all’evento con uno stand situato nell’area Novamont, all’interno del Padiglione D3 – Stand 100-201, nel settore dedicato alla Bioeconomia Circolare. All’interno di questo spazio, sarà possibile scoprire numerose aziende, tra cui Ecozema, che si dedicano allo sviluppo e alla trasformazione di bioplastiche al fine di creare prodotti biodegradabili e compostabili certificati. Questi prodotti, le cui applicazioni spaziano in settori diversi, tra cui il foodservice, la gestione dei rifiuti organici e l’agricoltura, rappresentano un passo importante verso la bioeconomia circolare.

In questo contesto Ecozema presenterà una serie di applicazioni innovative pensate per il settore della ristorazione e non solo. Tra queste, spiccano sicuramente la quarta generazione di posate realizzate in Mater-Bi, i piatti in polpa di cellulosa, i bicchieri in Ingeo™ P.L.A. solo per citarne alcune.

I prodotti Ecozema oltre a essere pratici e resistenti, si distinguono per il loro approccio improntato alla bioeconomia circolare: al termine del loro utilizzo infatti, le stoviglie compostabili certificate Ecozema possono essere smaltite nella frazione organica, in totale rispetto della normativa UNI EN 13432. Attraverso il compostaggio industriale, esse subiscono una degradazione grazie all’attività microbica, trasformandosi in compost di alta qualità per le coltivazioni e per la rigenerazione del suolo.

Appuntamento dunque a Rimini dal 7 al 10 Novembre per parlare di sostenibilità e promuovere insieme la diffusione di comportamenti virtuosi.

Per maggiori informazioni https://www.ecomondo.com/

condividi
24/10/2023

Ecozema partner anche quest’anno de “La Notte dei Senza Dimora”

Come ogni anno, Milano si prepara a ospitare uno degli eventi più significativi dedicati alla sensibilizzazione sulla povertà e l’emarginazione sociale: “La Notte dei Senza Dimora”, giunta alla sua 23ª edizione, si terrà sabato 14 ottobre 2023. Questa iniziativa virtuosa si propone di coinvolgere attivamente la cittadinanza in un dibattito cruciale, offrendo al tempo stesso un’esperienza di solidarietà e sostenibilità.

L’evento è un omaggio alla Giornata Mondiale della Lotta alla Povertà, istituita nel 1992 dall’ONU e celebrata ogni 17 ottobre. “La Notte dei Senza Dimora” svolge un ruolo fondamentale come punto informativo, consentendo ai cittadini di entrare direttamente in contatto con associazioni dedite all’assistenza e al reinserimento delle persone in difficoltà, e offrendo loro la possibilità di informarsi e diventare volontari.

Dal pomeriggio, nella suggestiva cornice di piazza Sant’Eustorgio, sarà possibile divertirsi con teatro sociale e giochi di società, osservando da vicino il lavoro del gruppo “Magliando” che crea a maglia berretti, coperte e quanto necessario per i senza dimora.

La serata culminerà con una cena gratuita, preparata dalle associazioni organizzatrici e offerta a tutti i presenti. Dopo la cena, la festa continuerà con musica dal vivo, balli e altre attività ludiche. Durante l’intero evento, verrà raccolto materiale essenziale per comporre kit igienici da donare alle persone senza dimora, contribuendo a migliorare le loro condizioni di vita.

Anche quest’anno Ecozema è fiero partner di questa iniziativa, e contribuirà fornendo prodotti biodegradabili e compostabili certificati per il ristoro. Ecozema con questa partecipazione, mira a ridurre l’impatto ambientale di questa manifestazione, e al contempo a sensibilizzare e diffondere consapevolezza su temi urgenti quanto importanti come emarginazione e povertà.

Per ulteriori informazioni sull’evento e per partecipare, visita il sito ufficiale: https://lanottedeisenzadimora.org/

condividi
12/10/2023

Ecozema cresce ancora con l’acquisizione di Minimo Impatto

Ora è ufficiale: Ecozema ha finalizzato l’acquisto della maggioranza delle quote di Minimo Impatto società di Roma, tra le prime a specializzarsi nella vendita on line di stoviglie biodegradabili e compostabili e già piattaforma distributiva e commerciale di Ecozema per il centro-sud Italia.

L’obiettivo dell’operazione era quello di aumentare la presenza sul mercato e consolidare il core business e grazie a questo le due aziende svilupperanno sinergie dal punto di vista logistico e commerciale, offrendo un più ampio assortimento di prodotti, rapidità e capillarità della rete distributiva, in particolare al centro-sud.
L’operazione ha beneficiato del supporto finanziario e strategico di a|impact, già presente nel capitale sociale di Ecozema con una quota del 30%, a sostegno della proprietà storica, la famiglia Munarini, e dell’AD e socio Armido Marana.

«Siamo tra i principali fornitori di Minimo Impatto e questa operazione ci aiuterà a migliorare il servizio offerto alla nostra clientela, differenziando alcuni segmenti di mercato in modo da poter aumentare la nostra presenza, mantenendo un elevato servizio» afferma Armido Marana, Ceo di Ecozema, «Il nostro settore sarà oggetto di profondi cambiamenti legati alle nuove normative e le diverse competenze acquisite dalle due aziende potranno lavorare in sinergia per rispondere velocemente a tutti i nostri collaboratori e clienti».

«La collaborazione tra le due aziende», aggiunge Giuseppe Avolivolo fondatore di Minimo Impatto, «oggi diviene ancora più organica e ci permetterà di specializzare ulteriormente i servizi offerti, a beneficio dei clienti».

condividi
04/10/2023

Pubblicato il Report di sostenibilità di “The Economy of Francesco”: anche Ecozema tra i portatori di valore dell’evento.

116 tonnellate di CO2 equivalente: a tanto ammonta il risparmio di emissioni ottenuto grazie alle preventive Azioni di Custodia del Creato messe in atto dagli organizzatori di The Economy of Francesco lo scorso Settembre ad Assisi, insieme ai portatori di valore dell’evento tra cui Ecozema. 

Il report redatto da Sisifo srl – Società Benefit, che ha ideato e coordinato il piano di sostenibilità dell’evento, ha evidenziato nella Carbon Footprint realizzata con Ecam Ricert, che rispetto alle 143 tonnellate stimate con l’adozione di soluzioni standard, se ne sono emesse meno di 30.

Le azioni intraprese nelle aree degli allestimenti, della riduzione dei materiali monouso in plastica, della raccolta differenziata e della ristorazione, hanno portato ad risultato di portata straordinaria per il mondo ecclesiale e non solo, dimostrando che l’applicazione di un sistema economico circolare sia un’azione concreta ed efficace per limitare l’impatto dell’Uomo sulla Terra, e non solo durante gli eventi.

In questo contesto virtuoso, e nell’ambito delle sue attività con “finalità di beneficio comune” in conformità con il suo status di Società Benefit, l’apporto di Ecozema si è concretizzato nella fornitura di posate in bioplastica Mater-Bi, biodegradabili e compostabili, conformi alla norma tecnica UNI EN13432 e conferite poi con la frazione organica. Tutte le schede tecniche dei prodotti sono state messe a disposizione del team tecnico incaricato di analizzare e calcolare le emissioni.

L’AD di Ecozema – Armido Marana – ha commentato: “The Economy of Francesco, con i suoi risultati ambientali, dimostra chiaramente che se c’è la volontà, le emissioni climalteranti si possono ridurre. Siamo quindi fieri – continua Marana – di avere contribuito con i nostri prodotti. Mi auguro che l’esempio del Comitato Organizzatore possa essere seguito da tante altre realtà.”

Scopri com’è stato possibile ottenere questi risultati leggendo il report completo qui.

condividi
12/05/2023
precedenti