blog

L’esperienza di Fabbrica Pinze Schio e del brand Ecozema nell’intervista di Roma Today all’AD Armido Marana

“C’è una sensibilità maggiore da parte dei consumatori, c’è uno spostamento fortissimo di aree di mercato sempre più vaste nel consumo consapevole e responsabile, c’è sempre maggiore attenzione all’ambiente anche da parte di coloro che, fino a qualche anno fa, non avevano questa sensibilità”. Esordisce così il nostro AD Armido Marana, intervistato da Roma Today, in merito alla filiera delle bioplastiche e all’esperienza di Fabbrica Pinze Schio e del brand Ecozema.

Un’esperienza che si sviluppa lungo tutto il XX secolo, cominciando dalla realizzazione di prodotti in legno, e che, a metà del ‘900, porta alla produzione di mollette in plastica stampate ad iniezione: una vera e propria novità, anche a livello internazionale.

Tale passaggio fondamentale vedrà, cinquant’anni dopo, un’ulteriore evoluzione con la lavorazione delle bioplastiche e l’avvio dei contatti con Novamont, azienda leader nel settore.

“Nascono le prime posate in Mater-Bi compostabili e – prosegue Marana – nel 2005 otteniamo, per primi al mondo, la certificazione EN 13432 che dice come dev’essere fatto un manufatto per essere compostabile”, cioè smaltibile nella frazione organica e, avviato agli impianti industriali di compostaggio, destinato a diventare compost per la coltivazione dei terreni.

La nostra azienda riceve la bioplastica in forma di granuli e, attraverso l’iter produttivo che prevede l’impiego di presse e stampi, viene trasformata in forchette, coltelli, cucchiai e altre posate biodegradabili e compostabili.

“Il Mater-Bi – afferma Marana – è un materiale che arriva da fonte rinnovabile. Infatti, lavoriamo materiali e materie prime che arrivano da fonti rinnovabili; la nostra produzione è fatta di prodotti compostabili, per cui cerchiamo di avere un ruolo proattivo in tutta quella che è l’attenzione ambientale”.

Infine, un occhio di riguardo alla questione economica e alla volontà di generare profitto, al fine di investire e, investendo, aumentare i posti di lavoro per far star bene le persone che lavorano con noi.

Per guardare l’intervista integrale, clicca qui.

condividi
17/09/2019

Dolcezza e sostenibilità alle manifestazioni apistiche 2019 di Castel San Pietro Terme

“Il miele è come il sole del mattino, ha tutta la grazia dell’estate e l’antica frescura dell’autunno”, scriveva il poeta andaluso Federico García Lorca. E proprio il miele e la sua millenaria tradizione verranno celebrati, da venerdì 13 a domenica 15 settembre, alle manifestazioni apistiche di Castel San Pietro Terme (BO).

Per tutto il weekend, incontri e seminari, ma anche concerti, mostre fotografiche e spettacoli, animeranno il comune bolognese. 

L’evento culminerà domenica 15 settembre con la premiazione dei vincitori della 39^ edizione del concorso “Tre gocce d’oro. Grandi mieli d’Italia”: contest promosso dall’Osservatorio Nazionale Miele e suddiviso in cinque sezioni, cui hanno partecipato più di 440 produttori, con ben 1011 mieli in gara nonostante la carenza produttiva che ha caratterizzato la scorsa primavera.

Un vero e proprio tuffo nell’apicoltura italiana, dalla riscoperta dei sapori tradizionali alla trattazione di tematiche strettamente connesse a questo settore.

Alle attività proposte dalla manifestazione, si accompagneranno anche momenti di ristoro.

A tal proposito, per ridurre l’impatto ambientale dell’evento, gli organizzatori hanno scelto di utilizzare, anche quest’anno, i prodotti Ecozema. Verranno dunque impiegate le nostre stoviglie biodegradabili e compostabili, conformi alla normativa EN 13432, per un weekend all’insegna della dolcezza e della sostenibilità!

condividi
10/09/2019

“Hamburger Giusti”: Ecozema è partner del progetto, grazie alle stoviglie biodegradabili e compostabili e ai contenitori per la raccolta differenziata

Un’iniziativa appetitosa e sostenibile, promossa da Coldiretti Campagna Amica, Bamburger ed Ecozema, e concretizzatasi presso la Scuola primaria “G. Giusti” di Vicenza.

Si tratta del progetto sperimentale “Hamburger Giusti” che, durante l’anno accademico 2018/2019, si è sviluppato nella mensa scolastica del sopraccitato istituto comprensivo per offrire ai ragazzi, un giorno a settimana, un menù composto da un hamburger, un contorno, un frutto e un succo di frutta.

Grazie all’adesione di Coldiretti Campagna Amica e di Bamburger, è stata assicurata la genuinità del pasto; ad essa si è aggiunta la qualità e la sostenibilità delle stoviglie biodegradabili e compostabili di Ecozema, attraverso le quali gli hamburger sono stati serviti.

La nostra azienda ha infatti provveduto alla fornitura di contenitori per asporto, bicchieri e posate realizzati in bioplastica e, dunque, comodamente smaltibili nella frazione organica, insieme ai residui di cibo.

Ogni settimana, da novembre 2018 a giugno 2019, sono stati distribuiti 560 kit a 30 studenti, dalla prima alla terza media. 

“I nostri prodotti – afferma il nostro AD Armido Marana, ai microfoni di Radio Vicenza – si distinguono per essere biodegradabili attraverso il processo di compostabilità; ciò significa che possono essere smaltiti assieme ai rifiuti organici, portati negli impianti di compostaggio, e in 90 giorni si trasformano in compost che, a sua volta, può essere riutilizzato come fertilizzante nei campi”.

Ecozema ha, inoltre, messo a disposizione i contenitori in cartone per la raccolta differenziata, al fine di sensibilizzare i ragazzi ad una corretta ed efficiente gestione dei rifiuti.

Al termine del progetto, è stato prodotto al 95% rifiuto organico compostabile e, per la parte restante, carta e plastica riciclabili.

Per ascoltare la diretta speciale di Radio Vicenza, trasmessa lo scorso 6 giugno relativamente al progetto “Hamburger giusti”, clicca qui.

condividi
03/07/2019

Emergency festeggia 25 anni di attività utilizzando le stoviglie biodegradabili e compostabili di Ecozema

“Di guerra e di pace – Idee, pratiche, vite resistenti”. È questo il titolo del 18° Incontro Nazionale di Emergency che, da venerdì 28 a domenica 30 giugno, animerà diverse zone di Milano per far conoscere il lavoro dell’organizzazione e condividere l’impegno per i diritti umani e contro la guerra.

Un evento che acquista ulteriore prestigio, considerando il fatto che quest’anno Emergency festeggia i 25 anni di attività.

Un importante traguardo per ricordare la costruzione e la gestione degli ospedali aperti in alcuni dei Paesi più disagiati del mondo, tra cui Afghanistan, Sudan e Sierra Leone, e pronti ad accogliere qualsiasi persona, a prescindere dalla provenienza, dal colore della pelle, dal culto professato o dalla posizione sociale occupata.

Strutture in cui sono stati curati 10 milioni di pazienti, anche vittime della guerra, delle mine antiuomo e della povertà.

La manifestazione si terrà nel capoluogo meneghino, dove Emergency è nata; il Teatro Dal Verme, il Piccolo Teatro Paolo Grassi e Via Beltrami sono solo alcune delle location in cui il pubblico potrà assistere gratuitamente a spettacoli teatrali, mostre, concerti e conferenze.

“Da 25 anni Emergency mette in pratica un’idea molto semplice: cura chiunque ne abbia bisogno – afferma Gino Strada, chirurgo e fondatore di Emergency -. Nulla di eroico, è il nostro dovere, la nostra resistenza: mettere in pratica, ogni giorno, in tutti i nostri progetti, i diritti umani”.

In qualità di partner, Ecozema parteciperà a questa grande festa all’insegna della solidarietà, fornendo le stoviglie biodegradabili e compostabili per i momenti di ristoro.

Una partnership sostenibile che aggiunge al rispetto per la persona, il rispetto verso l’ambiente.

Per maggiori informazioni, clicca qui.

condividi
26/06/2019

SkyLakes 2019: sport e sostenibilità nel cuore delle Prealpi vicentine

SkyLakes è il progetto nato dall’idea di un gruppo di giovani atleti al fine di coinvolgere, promuovere e favorire l’attività sportiva nell’Alto Vicentino.

Questa iniziativa consiste in una sky race, una gara podistica nel cuore delle Prealpi venete e lungo quei sentieri che migliaia di soldati percorsero durante il Primo Conflitto Mondiale.

La corsa, organizzata per domenica 23 giugno, prevede i blocchi di partenza presso il comune vicentino di Laghi: “microscopico paese”, come scriverebbe Aldo Palazzeschi, di poco più di cento abitanti che dal 2016 ospita la manifestazione.

Articolandosi lungo 21 chilometri di circuito, con un dislivello di 1550 metri, la gara inizierà alle 9 del mattino per poi concludersi con le premiazioni nel primo pomeriggio.

Come per la scorsa edizione, anche per quest’anno è prevista la “Skylakes Minitrail”: una corsa dedicata ai ragazzi tra i 7 e 12 anni che si cimenteranno in due percorsi, da 800 m e da 1200 m.

Durante l’evento, ci sarà anche spazio per la festa e per il buon cibo con il goloso Gnocchi Party delle 11:30 e con il pomeridiano SkyLakes Party, per terminare in allegria questa magnifica giornata all’insegna dello sport e della spensieratezza.

Ecozema è sponsor ufficiale della gara e, in quanto tale, fornirà le stoviglie biodegradabili e compostabili, al fine di rendere la manifestazione ancora più sostenibile.

Per info e programma: www.skylakes.it

condividi
21/06/2019