A Ra Valles il rifugio di montagna sceglie la sostenibilità

ra valles dolomiti

Il Rifugio Ra Valles, nel cuore delle Dolomiti, a partire da questa stagione invernale 2014/2015 ha scelto di utilizzare le nostre stoviglie biodegradabili e compostabili: piatti, posate e bicchieri, dopo l’uso, vengono raccolti insieme alla frazione organica da avviare al compostaggio.

I clienti del Rifugio Ra Valles, tappa obbligata per gustare i piatti più tradizionali della cucina di montagna, troveranno sui tavoli un booklet informativo realizzato appositamente per l’occasione.

A Cortina d’Ampezzo, nel cuore delle Dolomiti, un modo per poter ammirare la suggestiva bellezza e la maestosità di un panorama mozzafiato è prendere la funivia della Tofana “Freccia nel Cielo”.

Il suo percorso offre una veduta su una straordinaria area mointana proclamata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO e che quindi ci vede tutti responsabili nei confronti della sua conservazione.

In particolare, la prevenzione, la raccolta differenziata e il riciclo dei rifiuti prodotti dai flussi turistici che interessano una delle maggiori attrazioni delle Dolomiti, rivestono un aspetto fondamentale per mantenere pulito e inalterato l’habitat naturale.

Ed è con questo obiettivo che il Rifugio Ra Valles (che si trova alla seconda fermata della Freccia nel Cielo, a 2.475 metri) a partire da questa stagione invernale 2014/2015 ha scelto di utilizzare le nostre stoviglie biodegradabili e compostabili: piatti, posate e bicchieri, dopo l’uso, vengono raccolti insieme alla frazione organica da avviare al compostaggio.

La buona gestione dei rifiuti è infatti fondamentale per la sopravvivenza di un ambiente montano caratterizzato da un equilibrio molto fragile, in cui clima, agenti atmosferici, altitudine e isolamento hanno diverse consueguenze sulla produzione dei rifiuti, e impongono sforzi maggiori e più costosi rispetto a quanto avviene in altre aree.

Lo smaltimento dei prodotti monouso Ecozema, che elimina il processo di separazione dai resti di cibo, crea maggiore flessibilità e ottimizzazione dei tempi, oltre a far risparmiare acqua e a ridurre l’uso di detersivi inquinanti.

condividi
14/01/2015